Urso incontra il ministro argentino Mondino

Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha ricevuto a Palazzo Piacentini il ministro degli Affari Esteri, del Commercio Internazionale e del Culto dell’Argentina, Diana Mondino.

L’incontro è stato l’occasione per fare il punto sulla cooperazione bilaterale politica e la partnership economica, industriale, scientifica e culturale.

In Argentina vive la più grande comunità italiana all’estero, circa un milione di persone, e il fatto che quasi il 50% della popolazione argentina abbia origini italiane crea un rapporto particolarmente forte con il nostro Paese. Partendo da questo presupposto, i due ministri hanno avuto un confronto sull’opportunità di incrementare la presenza delle imprese italiane in Argentina, soprattutto in settori come le energie rinnovabili, le infrastrutture, lo Spazio e l’agroalimentare. Un tema strategico per entrambi i Paesi riguarda inoltre le “materie prime critiche”, particolarmente importanti per l’Europa al fine di conseguire gli obiettivi climatici e digitali, l’approvvigionamento, la trasformazione e il riutilizzo di materie prime essenziali.

Una cooperazione bilaterale rafforzata, che potrebbe evolvere ancor di più con l’approvazione dell’accordo UE-Mercosur, su cui stanno lavorando entrambi i Paesi, alla luce dei forti e comuni interessi. Il ministro Urso ha infine ricordato la sosta prevista in Argentina della nave scuola Vespucci, che contribuirà a sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica locale sulle eccellenze del Made in Italy.

Condividi questo post