Siderurgia

Non può essere la magistratura a fare la politica industriale del Paese. Serve uno Stato stratega che utilizzi le risorse del recovery fund per la riconversione industriale e la transizione ecologica della siderurgia italiana.

“Condividere con gli attori sociali e politici del territorio la proposta di Fratelli d’Italia su come salvare la siderurgia italiana, asset strategico del Paese in un quadro che tenga conto delle nuove tecnologie e di come è cambiato il mercato mondiale e quindi anche delle nuove esigenze del sistema produttivo europeo”. A dirlo è il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso, responsabile del Dipartimento Impresa, presentando il web meeting “Siderurgia: asset strategico del Paese” che si è svolto lunedì 22 marzo sulla piattaforma zoom e in diretta sulla pagina Facebook di Fratelli d’Italia e Fratelli d’Italia Senato. Al meeting, che vuole essere un confronto aperto con i rappresentanti dei 5 maggiori siti produttivi (Taranto, Genova, Terni, Piombino, Trieste) sono intervenuti parlamentari, assessori e consiglieri regionali, sindaci e amministratori in confronto con i rappresentanti sindacali degli stabilimenti dei 5 siti produttivi.

Intervista sulla Gazzetta del Mezzogiorno

Articolo sul Mattino di Puglia

 

Servizio Rai TG2

mozione

video TGR Toscana

Condividi questo post

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi