Dall’Oglio: massimo impegno della nostra intelligence

In occasione dell’ottavo anniversario della scomparsa in Siria di Padre Dell’Oglio, ho incontrato quale presidente del Copasir, la sorella Francesca assicurandole il massimo impegno del Comitato a mantenere vigile l’attenzione della nostra intelligence sul caso.

Fin dall’inizio della sua vita monastica, il padre gesuita aveva mostrato particolare interesse per il dialogo interreligioso con il mondo islamico e negli anni Ottanta aveva rifondato il monastero di Mar Musa di san Mose’ l’Abissino, comunita’ cattolico-siriaca risalente al VI secolo.
Nel corso dell’incontro, ho inoltre rilevato come il Comitato, negli anni, si sia più volte occupato della vicenda a garanzia dell’impegno costante delle istituzioni preposte alla sicurezza nazionale nella risoluzione di questo e degli altri casi di italiani scomparsi in teatri di guerra

Condividi questo post

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi