Intervento

Borsa Italiana. Si garantisca la tutela della sovranità economica e finanziaria italiana

“Tra i primi compiti del futuro governo Draghi ci sarà la tutela della sovranità economica e finanziaria del Paese che il governo Conte e in particolare il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, hanno messo a dura prova. Mi riferisco soprattutto alla vicenda dell’acquisizione di Borsa Italiana da parte del gruppo francese Euronext, che è stata condotta dal governo facendo credere che si sarebbe risolta in un momento di crescita per il nostro Paese, consentendo l’ingresso di Borsa Italiana in un gruppo paneuropeo con un presidio stabile di investitori italiani. La verità,...

Il futuro di Monte Paschi di Siena

Grande riscontro al meeting di Siena sul futuro del MPS con la partecipazione di un centinaio di persone in presenza, mentre il video dell'incontro-dibattito ha registrato oltre mille visualizzazioni.  La nostra proposta di rinviare la privatizzazione ad un nuovo contesto bancario in un quadro finanziario post Covid  trova ampio consenso. ________________ “Prospettive e scenari sul futuro Mps”: il senatore e vicepresidente del Copasir è intervenuto a Siena. Partecipata iniziativa al rettorato dell’Università di Siena Si è parlato del futuro di Monte dei...

Interrogazione ai ministri dello Sviluppo economico e della Difesa

Premesso che: IVECO, attualmente appartenente al gruppo industriale italo-statunitense CNH industrial N.V., rappresenta un'azienda leader a livello internazionale nello sviluppo, nella produzione, nella vendita e nell'assistenza di una vasta gamma di veicoli industriali, leggeri, medi e pesanti, impiegando, in tale attività, circa 25.000 dipendenti, dislocati nei 24 stabilimenti presenti in 11 Paesi del mondo, ivi compresa l'Italia; il 10 marzo 2020 è stata sottoscritta un'intesa tra CNH industrial e le organizzazioni sindacali al fine di garantire la tenuta sociale, occupazionale e produttiva del...

Intervento sulla questione di fiducia posta dal governo sul DL Ristori

Fratelli d'Italia esprime con forza il suo 'no' contro questo governo che esautora il Parlamento. Un governo che oggi chiede la fiducia quando è in atto una verifica di maggioranza, che non è tanto sulle poltrone quanto piuttosto su banche, intelligence e servizi. In particolare, stiamo assistendo a un braccio di ferro tra Pd e M5S sul sistema bancario, che grazie alla nostra insistenza per ora è stato messo al riparo dalle scalate estere attraverso l'estensione del golden power....

Il lavoro nel mondo nuovo

Forum annuale dell’associazione presieduta da Roberto Capobianco, condotto da Luca Telese e da Maurizio Centra coordinatore dell’evento, sarà anche stavolta punto di riferimento per le imprese con cinque tavoli di confronto tra i più importanti rappresentanti italiani dell’economia, del lavoro, delle professioni e della politica. Il Forum Conflavoro 2020 ha il sostegno e il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’Agenzia ICE, del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNDCEC) e del Comune...

Intervento in replica alle comunicazioni del Presidente Conte sulla riforma del MES

"..Lei ambisce ad avere tutti i poteri: ha svuotato il Parlamento con decreti e fiducie, sta cercando ora di esautorare il Governo. Il suo partito ha di fatto consegnato tutto il potere a lei che di continuo nomina task force di tecnici. Presidente, il suo secondo governo nacque su una grande menzogna e cerca di sopravvivere con un’altra grande menzogna. Ancora una volta celate la realtà, avete già deciso di attivare il Mes sanitario e lo dimostra il piano...

Missione Azera

A Ganja dove i missili hanno provocato decine di vittime civili: donne, bambini, anziani. Le foto di intere famiglie sterminate, i giocattoli raccolti come piccoli sacrari, le mure delle abitazioni devastate. Ferite che sarà difficile rimarginare ma occorre farlo per evitare che il dramma si ripeta. Con una delegazione di tutti i gruppi politici siamo in missione dove si è combattuta l’ultima drammatica guerra tra Azerbajian e Armenia, con oltre seimila vittime, militari e civili, da entrambe le parti....

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi