Comunicati stampa

Siderurgia

Non può essere la magistratura a fare la politica industriale del Paese. Serve uno Stato stratega che utilizzi le risorse del recovery fund per la riconversione industriale e la transizione ecologica della siderurgia italiana. "Condividere con gli attori sociali e politici del territorio la proposta di Fratelli d'Italia su come salvare la siderurgia italiana, asset strategico del Paese in un quadro che tenga conto delle nuove tecnologie e di come è cambiato il mercato mondiale e quindi anche delle nuove...

L’intervento in commemorazione di Emanuele Macaluso

Il mio intervento  in  omaggio a Emanuele Macaluso. Era consapevole che l'uomo è una fucina di idee. Lui queste idee voleva comunicarle a tutti attraverso il giornalismo. Macaluso pur combattendo gli avversari, quando cadevano li aiutava a rialzarsi. Un proverbio cinese diceva: chi prende l'acqua dal pozzo non dovrebbe mai dimenticare chi ha scavato quel pozzo. Questo vale per la nostra storia

La nuova guerra nel Caucaso

La nuova guerra nel Caucaso è purtroppo la drammatica conseguenza della mancata pace. Se l’Armenia avesse restituito all’Azerbajian i sette distretti azeri occupati intorno al NagornoKarabakh e il rientro dei profughi nella loro terra, forse non si sarebbe giunti a questa nuova tragedia anch’essa foriera di altre ingiustizie. Il mio intervento al webmeeting organizzato da Vento Associati.

Basta con la schiavitù del debito. Il DDL di FdI sui crediti deteriorati (NPL)

La crisi colpisce le giovani coppie Paolo e Francesca sono due giovani, sposati da poco, che hanno deciso di mettere su casa e famiglia. E come spesso accade per far fronte alle prime spese hanno chiesto un prestito, convinti di ripagarlo in poco tempo. Ma la crisi economica, il costo della vita sempre più crescente e lo spettro della disoccupazione hanno impedito di estinguere il debito. E così anno dopo anno sono diventati schiavi del loro debito, incapaci di ripianarlo. Il...

APPELLO PER UNA NORIMBERGA DEL COMUNISMO

Un'iniziativa internazionale di carattere storico, culturale e politico, che riprende un'idea che Vladimir Bukovsky e altri studiosi e politici dell'Europa orientale avevano concepito una decina d'anni fa. L'iniziativa viene rilanciata ora attraverso un documento che egli ha redatto quest'estate insieme con Renato Cristin, e con il sostegno di oltre duecento firmatari di rilievo, non solo italiani, che hanno deciso di aderirvi. Il testo dell'Appello sarà accessibile, nonché disponibile dal 9 di novembre a chiunque desideri sottoscriverlo, attraverso il seguente sito ufficiale: https://nuremberg.vladimirbukovsky.com/. L'improvvisa...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi