Blog

Vittoria: in Senato passa la linea di FdI PER DIFENDERE LE INDUSTRIE SIDERURGICHE ITALIANE

FRATELLI D’ITALIA HA INDICATO AL GOVERNO LA STRADA DA PERSEGUIRE PER SALVARE LA SIDERURGIA ITALIANA E GARANTIRE COMPETITIVITÀ ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DEL NOSTRO PAESE. Credo che sia un atto di grande rilevanza politica che indica la strada che il Parlamento dovrebbe seguire in ogni atto di politica industriale come di politica estera che impegna il Paese nel lungo periodo e che proprio per questo deve avere carattere strategico. In questo modo Fratelli d’Italia ha indicato al governo la strada da perseguire...

Le nuove reti per l’industria italiana e per i consumatori

Il Copasir ha allargato il suo ambito di intervento perchè oggi la sicurezza nazionale non è solamente il controspionaggio ma riguarda altro, basti pensare agli ultimi documenti  realizzati: 5G e comunicazioni dove si invita a bandire la tecnologia cinese perchè non si cura per la sicurezza nazionale, quello sull'app immuni, dove si danno indicazioni a tutela della privacy del cittadino e il terzo sul sistema finanziario e bancario, perchè oggi accanto alla guerra cibernetica vi è certamente una guerra...

Il ruolo strategico dell’Italia e dell’Europa

La Cina di oggi è stata cambiata da Xi Jinping, arrivando a essere una potenza espansionistica. Già dal secondo mandato di Obama è nata la consapevolezza che la Cina possa essere sia un alleato economico sia un avversario sistemico. C'è una differenza fondamentale nel rapporto tra i paesi occidentali e i paesi di stampo cinese, la quale è causata da una mancanza di condivisione di valori fondamentali e che porta a dover fare una scelta netta: esserne alleati o...

“LA FIAT NON SARÀ MAI UNA LEGIONE STRANIERA”

a patriota e grande europeo, Gianni Agnelli che aveva fatto risorgere dalle ceneri del dopoguerra il sistema industriale automobilistico italiano quando gli fu chiesto come mai non avesse ceduto la Fiat rispose: “..è un esercito nazionale, non posso trasformarla in legione straniera”. Su queste basi si è svolto il meeting nazionale sul web “Fiat addio? Anche sull’auto serve uno Stato stratega“ organizzato dal Dipartimento Impresa di Fratelli d’Italia con collegamenti dalle Città in cui vi sono i principali stabilimenti dell’azienda: Torino, Cassino,...

Iveco, No Cina!

No alla svendita ai cinesi, ma difesa dell'azienda e dell'occupazione, investimenti e piano industriale. Il video del meeting "Iveco, No Cina!" promosso dal Dipartimento Impresa di Fratelli d'Italia con collegamenti da Brescia, Mantova, Foggia, Bolzano e Torino, con interventi di parlamentari nazionale ed europei, assessori regionali, sindaci in un confronto con le realtà produttive locali, rappresentanti sindacali e di associazioni di impresa Interrogazione del 26 gennaio 2021

Siderurgia

Non può essere la magistratura a fare la politica industriale del Paese. Serve uno Stato stratega che utilizzi le risorse del recovery fund per la riconversione industriale e la transizione ecologica della siderurgia italiana. "Condividere con gli attori sociali e politici del territorio la proposta di Fratelli d'Italia su come salvare la siderurgia italiana, asset strategico del Paese in un quadro che tenga conto delle nuove tecnologie e di come è cambiato il mercato mondiale e quindi anche delle nuove...

La mia attività in Senato

Presentazione documenti Mozioni: "Salvataggio" Monte Paschi di Siena Borsa italiana Settore siderurgico     Interrogazioni: Al ministro degli Affari esteri sulla situazione nel Tigray Al presidente del Consiglio dei ministri sul "cosiddetto backbone"  Al ministro dell'Economia e delle Finanze sulla fusione tra Unicredit e Monte dei Paschi di Siena Al ministro dell'Economia e delle Fnanze sull'operazione di "ripulitura" del bilancio di Monte dei Paschi di Siena da parte della AMCO Ai ministri dell'Economia e delle Finanze e dello Sviluppo economico su Tim/Vivendi Al ministro dell'Economia e delle Finanze in merito alla tutela...

Borsa Italiana. Si garantisca la tutela della sovranità economica e finanziaria italiana

“Tra i primi compiti del futuro governo Draghi ci sarà la tutela della sovranità economica e finanziaria del Paese che il governo Conte e in particolare il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, hanno messo a dura prova. Mi riferisco soprattutto alla vicenda dell’acquisizione di Borsa Italiana da parte del gruppo francese Euronext, che è stata condotta dal governo facendo credere che si sarebbe risolta in un momento di crescita per il nostro Paese, consentendo l’ingresso di Borsa Italiana in un gruppo paneuropeo con un presidio stabile di investitori italiani. La verità,...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi