Blog

Dall’Oglio: massimo impegno della nostra intelligence

In occasione dell'ottavo anniversario della scomparsa in Siria di Padre Dell'Oglio, ho incontrato quale presidente del Copasir, la sorella Francesca assicurandole il massimo impegno del Comitato a mantenere vigile l'attenzione della nostra intelligence sul caso. Fin dall'inizio della sua vita monastica, il padre gesuita aveva mostrato particolare interesse per il dialogo interreligioso con il mondo islamico e negli anni Ottanta aveva rifondato il monastero di Mar Musa di san Mose' l'Abissino, comunita' cattolico-siriaca risalente al VI secolo. Nel corso dell'incontro, ho...

Adolfo Urso, presidente del Copasir all’Assemblea pubblica Re Mind Campioni d’Italia

La sicurezza nazionale affronta oggi tematiche precedentemente escluse da questo ambito. Pensiamo alla stessa pandemia, e alla necessità di controlli della filiera sanitaria, al bisogno di tutelare la salute dei nostri cittadini. Ecco, tutto ciò rientra anche nel campo della sicurezza nazionale, di cui sicuramente un altro filone fondamentale è quello che ha a che fare con la resilienza cibernetica e il contrasto ad attacchi di cybersecurity. Nelle prossime settimane inizieremo inoltre attività che concernono il settore energetico, a testimonianza...

Incontro con il governatore della Sicilia, Nello Musumeci

Un'ora di confronto sui temi della immigrazione e sullo sviluppo infrastrutturale ed imprenditoriale dell'Isola che è legato a doppio filo alle grandi direttrici progettuali nell'agenda del governo nazionale. La Sicilia, non può essere lasciata da sola ad affrontare la problematica della immigrazione; essa gioca un ruolo strategico per la sua posizione nel Mediterraneo e per i processi di crescita economica che ne derivano. La Sicilia è la metafora della globalizzazione: frontiera d’Europa rispetto alle nuove minacce e nel contempo terra ideale per sviluppare l’energia rinnovabile e l’economia...

In ricordo di Rosario Livatino – intervento in Aula

Signor Presidente, anche noi del Gruppo Fratelli d'Italia vogliamo rendere omaggio in questa sede al giudice Rosario Livatino, in occasione della sua beatificazione, essendo stato riconosciuto - come lei stessa, signor Presidente, ha affermato -, martire della giustizia e della fede. In questa sede vogliamo innanzitutto sottolineare e celebrare il suo valore come eroe civile: il giudice scrupoloso, lungimirante, soprattutto coraggioso e di elevato, eccezionale rigore morale. Apolitico, autonomo e indipendente, lontano da condizionamenti di qualsiasi natura, ma anche pronto...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi